ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Rimesso in libertà il primo detenuto di Guantanamo nell'era Obama

Lettura in corso:

Rimesso in libertà il primo detenuto di Guantanamo nell'era Obama

Dimensioni di testo Aa Aa

La speranza dei circa 240 detenuti di Guantanamo da oggi ha un nome, Binhyam Mohammed.

Il cittadino etiope con la cittadinanza britannica è il primo a riacquistare la libertà, dopo la decisione del nuovo presidente americano, Barack Obama, di chiudere il carcere per sospetti terroristi a Cuba. Atterrato alla base di Northolt, vicino a Londra, per Mohammed è la fine di un incubo durato sette anni. Il ministro degli esteri britannico David Milliband ha detto di apprezzare la decisione di Obama circa la chiusura Guantanamo e di considerare il rilascio di Mohamed come un primo passo. Binhyam Mohammed è stato arrestato nel 2002 e accusato di voler far esplodere una bomba sporca negli Stati Uniti. Non ha mai subito un processo, ma sostiene di essere stato torturato con la complicità dei servizi britannici. Ora che ogni accusa contro di lui è stata lasciata cadere, Amnesty International reclama l’apertura di un’inchiesta.