ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Preoccupazione dopo il verdetto Politkovskaya

Lettura in corso:

Preoccupazione dopo il verdetto Politkovskaya

Dimensioni di testo Aa Aa

Fanno discutere l’assoluzione e il rilascio di tutti gli imputati per l’assassinio della giornalista Anna Politkovskaya. A Mosca, l’ex funzionario di polizia moscovita Serghei Kazikurbanov e due fratelli ceceni a processo sono stati scagionati da ogni accusa. Sdegnati e delusi i famigliari della Politkovskaya, i suoi ex colleghi e i difensori dei diritti dell’uomo

Sergei Sokolov, redattore capo di Novaya Gazeta, il giornale per il quale scriveva Politkovskaya, si è detto preoccupato per la sicurezza di quanti hanno deposto in aula. Anna Politkovskaya, 48 anni, fu uccisa al rientro a casa il 7 ottobre del 2006. Era nota soprattutto per le coraggiose inchieste sulla violazione dei diritti umani in Cecenia da parte delle forze russe. Per questo entrò in rotta di collisione con il Cremlino, che nega ogni coinvolgimento. Il processo, senza mandante e sicario, è stato avvelenato da depistaggi e fughe di notizie.