ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Pristina in festa per primo anniversario indipendenza

Lettura in corso:

Pristina in festa per primo anniversario indipendenza

Dimensioni di testo Aa Aa

Tra discorsi ufficiali, sfilate e musica, il Kosovo celebra oggi il suo primo anniversario da Paese indipendente. Ma non senza ombre. Sul conto della separazione di Pristina da Belgrado pesa infatti non solo la difficile situazione economica: il Kosovo, oltre ad essere il più giovane Stato europeo è anche tra i più poveri.

Pesa, soprattutto, la divisione tra la maggioranza albanese e la minoranza serba – 5 per cento della popolazione -, che trova nella città settentrionale di Mitrovica il suo simbolo più evidente. Una precarietà che si percepisce dalla massiccia presenza di forze sul suo territorio: Onu, Nato, Unione europea. Il Kosovo ha ormai una sua bandiera, il suo inno nazionale, i suoi servizi di intelligence. Dallo scorso anno, Pristina ha aperto diciotto ambasciate, in alcuni degli oltre cinquanta Paesi che ne hanno riconosciuto l’indipendenza. Ma se per Pristina l’indipendenza è una faccenda chiusa, i vertici serbi non la pensano così. Ed attende il pronunciamento della Corte Internazionale di Giustizia dell’Aja sulla legalità dell’atto unilaterale di un anno fa.