ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Storico processo contro il regime di Pol Pot

Lettura in corso:

Storico processo contro il regime di Pol Pot

Dimensioni di testo Aa Aa

Trent’anni dopo la Cambogia vede alla sbarra uno dei leader del regime degli Khmer rossi. Il capo del principale centro di tortura dell’epoca di Pol Pot compare davanti a un tribunale cambogiano creato sotto l’egida dell’Onu.

Kaing Guek Eav, detto ‘Duch’, 66 anni, è accusato di crimini di guerra e contro l’umanità, torture e assassinii. Arrestato nel ’99 è il primo ex responsabile degli Khmer rossi a essere stato trasferito due anni fa verso il tribunale speciale. Oltre a lui saranno giudicati altri quattro dirigenti del regime. Un processo che pone fine a un decennio di ritardi nell’avvio della Corte rallentato sia da problemi procedurali sia da accuse di corruzione e di ingerenze politiche. “Duch” ha confessato in varie interviste le atrocità commesse nella prigione S-21 dove morirono almeno 14.000 persone tra il ’75 e il ’79. Furono quasi duemilioni le vittime del regime di Pol Pot, morto 11 anni fa.