ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

La crisi minaccia la crescita demografica

Lettura in corso:

La crisi minaccia la crescita demografica

Dimensioni di testo Aa Aa

Il tasso di natalità in Germania è in aumento, ma la crisi potrebbe rovinare tutto. Almeno ciò è quanto teme il governo di Berlino, alle prese con la peggiore recessione dalla Seconda Guerra Mondiale. Secondo un rapporto appena divulgato dal ministro per la Famiglia Ursula Von der Leyen, nel 2008 sono nati 5.000 bimbi in più rispetto al 2007.

Ma sono meno della metà rispetto all’anno precedente. E le ristrettezze economiche rischiano di scoraggiare tanti potenziali genitori. “Le politiche per la famiglia – ha dichiarato il ministro – non sono un’opera di bene, quando l’economia va bene. Queste politiche sono necessarie per la crescita e la prosperità. Questo significa che, il modo in cui usciamo dalla crisi dipende anche da come si agisce a questo livello”. Secondo alcuni studi, la popolazione tedesca potrebbe scendere dagli attuali 82 milioni a circa 70, da qui al 2050. Dopo la riforma dei congedi parentali attuata nel 2007, il governo di Angela Merkel pensa ad altre vie, a partire dall’aumento di aiuti statali per l’inseminazione artificiale.