ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Pakistan. Il governo cede ai radicali islamici e dice si' alla sharia nella provincia dello Swat

Lettura in corso:

Pakistan. Il governo cede ai radicali islamici e dice si' alla sharia nella provincia dello Swat

Dimensioni di testo Aa Aa

L’inviato speciale americano Richard Holbrooke ha già espresso tutta la sua preoccupazione per l’accorso siglato oggi dal governo della provincia pakistana dello Swat con i ribelli islamici, accordo che prevede l’applicazione della sharia la legge islamica in questa vallata ai confini con l’Afganistan.

Il presidente pakistano Asif Ali Zardari, vedovo di Benazir Bhutto, ha approvato l’accordo che permetterà, come ha assicurato il capo distrettuale Badshar Sardar, di consolidare il cessate il fuoco decretato ieri dai fondamentalisti legati a doppio filo ai taleban e alla nebulosa di Al Qaida. I militari nonostante ripetute offensive non sono finora riusciti ad imporre il ritorno di questa regione sotto il controllo del governo centrale. Ieri i fondamentalisti avevano decretato un cessate il fuoco di dieci giorni che avrebbe dovuto rendere piu facile il raggiungimento dell’accordo sull’adozione della legislazione islamica. Islamabad spera in questo modo di dividere il campo pro-taleban ma Washington e molti analisti valutano l’accrdo come un cedimento. Proprio oggi un missile telecomandato americano ha provocato la morte di 30 taleban nel distretto tribale di Kurram un altra zona che a quanto pare è sfuggita al controllo del governo centrale