ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Australia, arrestato un presunto piromane

Lettura in corso:

Australia, arrestato un presunto piromane

Dimensioni di testo Aa Aa

Un presunto piromane è finito in manette con l’accusa di incendio doloso. E’ successo in Australia. L’uomo è stato arrestato dalla polizia sospettato di aver provocato uno dei violenti roghi che nei giorni scorsi ha devastato il sudest del Paese, causando in totale la morte di 181 persone.

Fermato nello stato di Victoria, territorio devastato dalle fiamme, l’uomo è stato subito trasferito nella capitale australiana, in attesa del processo. Un poliziotto ne spiega i motivi: “Lasciate svolgere alla polizia di Victoria il suo ruolo. Abbiamo identificato questa persona, e la stiamo perseguendo a nome della comunità. Abbiamo trasferito l’uomo da qui altrimenti la situazione sarebbe diventata insostenibile”. Il presunto priomane sarà convocato il 16 febbraio davanti al tribunale di Melburne, e rischia fino a 25 anni di prigione. Nel frattempo, l’australia resta divisa in due: mentre il sudest dell’isola è assediato dagli incendi, duemila chilometri a nord-est piogge torrenziali hanno causato allagamenti. Insomma, uno dei piu’ gravi disastri del Paese: intere cittadine cancellate, piu’ di 900 case distrutte e 7.000 sopravvissuti da assistere.