ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Mosca dice "si" alle missioni Onu in Abkazia e Ossezia

Lettura in corso:

Mosca dice "si" alle missioni Onu in Abkazia e Ossezia

Dimensioni di testo Aa Aa

La Russia corre a sostegno dell’Abkhazia che minaccia di bloccare la missione ONU in Georgia. La regione separatista reclama che il mandato della forza internazionale – che scade il quindici febbraio – sia cambiato in modo da riconoscere l’indipendenza della provincia georgiana.

La Russia potrebbe utilizzare il suo diritto di veto per bloccare il rinnovo del mandato in Consiglio di Sicurezza. Per il ministro degli Esteri Serghiei Lavròv l’Abkhazia deve avere un ruolo decisivo. “La decisione finale dipende dalla posizione della Georgia, per quel che riguarda la presenza internazionale sul suo territorio, e la posizione dell’Abkhazia per quel che riguarda la presenza dell’Onu sul territorio abkhaso”. Le autorità abkhase, che hanno proclamato l’indipendenza la scorsa estate dopo la guerra russo-georgiana, hanno detto di essere contrarie a un passaggio di consegne della missione Onu – che esiste dal 1993 – a una forza dell’unione Europea. Un contigente europeo è dispiegato lungo la zona cuscinetto tra la Georgia e le regioni separatiste, riconosciute solo da Russia e Nicaragua.