ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Gli azionisti di Fortis dicono no all'ingresso di Bnp

Lettura in corso:

Gli azionisti di Fortis dicono no all'ingresso di Bnp

Dimensioni di testo Aa Aa

Sarà l’autorità giudiziaria a dire l’ultima parola sul caso Fortis. Per gli azionisti il salvataggio dell’istituto belga non avverrà attraverso Bnp Paribas. In un clima di forte tensione, l’assemblea ha bocciato il piano che prevedeva la partecipazione al 75% della banca francese. Il no riguarda l’operazione di cessione allo stato belga delle attività nel settore bancario e assicurativo, che sarebbero poi passate a Bnp. La manovra era stata precedentemente bloccata dal tribunale, a seguito del ricorso degli azionisti di minoranza per non essere stati consultati. La votazione ha riguardato sia la cessione allo stato delle attività in Belgio, sia la procedura per la nazionalizzazione di Fortis Banque da parte del governo olandese. Il parere dell’assemblea, tuttavia, non dovrebbe avere effetti immediati, sarà l’autorità giudiziaria a pronunciarsi definitivamente. I vertici, alla vigilia del voto, avevano già avvisato che al momento non esiste un piano B per il salvataggio del gruppo.