ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Il Senato dice si al piano Obama anti-crisi. Ma Wall Street chiude in negativo.

Lettura in corso:

Il Senato dice si al piano Obama anti-crisi. Ma Wall Street chiude in negativo.

Dimensioni di testo Aa Aa

In un’America sempre piu’ stremata dalla crisi finanziaria, Barack Obama vince la sua prima importante battaglia quella con il Senato ma non con la Borsa. Il piano di aiuti da 838 miliardi di dollari è stato approvato ma la reazione di Wall Street è stata decisamente deludente. A pesare sono state proprie le parole di Obama che dalla Florida ha ricordato che l’obbiettivo della nuova amministrazione resta salvare il mercato e il sistema capitalistico, ma per farlo non esiste una via d’uscita facile.

“ Non vi sto dicendo che questo pacchetto di aiuti è perfetto, ha sottolineato Obama . ma non possiamo restare con le mani in mano” o “ripetere otto anni di politica fallimentare basata sulle riduzioni fiscali ai più ricchi”. Una misura del successo o del fallimento del piano sarà ora la capacità di creare quattro milioni di posti di lavoro. Non solo: tra le promesse di Obama il ripristino del credito e la stabilizzazione del mercato immobiliare per far ripartire entro un anno l’economia americana. Secondo un analista di Standard and Poor’s in questo clima di forte recessione si intravede un piccolo spiraglio. “ Ci vuole tempo, a febbraio le cose sono andate un pochino meglio, ma ci vuole tempo. Per vedere gli effetti del piano di aiuti si dovrà attendere ancora un po”. L’ammontare definitivo dell’intervento per rilanciare l’economia e far uscire il Paese dalla recessione dipenderà ora dall’accordo che i due rami del Congresso devono trovare sul testo. E Obama chiede all’America di restare unita.