ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Australia, s'indaga sugli incendiari

Lettura in corso:

Australia, s'indaga sugli incendiari

Dimensioni di testo Aa Aa

Una distesa di terreno incenerito: è quello che rimane del territorio di 20 Comuni australiani devastati dagli incendi. Polizia ed esercito setacciano ogni angolo alla ricerca di corpi senza vita e di indizi. Il bilancio delle vittime, attualmente a 181 morti, è destinato a superare le 200 unità. Una vasta inchiesta è in corso per individuare i possibili incendiari.

Il premier Kevin Rudd ha ribadito: “Non c‘è alcuna giustificazione per quello che è successo. Come ho detto ieri, è semplicemente un assassinio di massa”. Sono 340 mila gli ettari, distribuiti su due Stati e il territorio della capitale, a essere andati in fumo. La macchina dei soccorsi è in pieno funzionamento. Vengono distribuiti cibo e generi di prima necessità. Sono un migliaio le abitazioni totalmente distrutte, interi villaggi non esistono più. Una ventina gli incendi ancora attivi. I 3 mila pompieri di Victoria sono coadiuvati da un migliaio di colleghi giunti da altri stati australiani. Rinforzi sono attesi dalla Nuova Zelanda e dagli Stati Uniti.