ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Incendi in Australia, si aggrava il bilancio dei morti. Il premier sui piromani: "Assassini di massa"

Lettura in corso:

Incendi in Australia, si aggrava il bilancio dei morti. Il premier sui piromani: "Assassini di massa"

Dimensioni di testo Aa Aa

Continuano a mietere vittime in Australia le ondate di incendi che da giorni stanno sconvolgendo il sud-est del paese. Sarebbero almeno 130, secondo un bilancio provvisorio destinato a salire, i morti certamente causati dalle fiamme che in molti casi, secondo le autorità, potrebbero essere di origine dolosa.

La totalità delle vittime si concentra nello stato di Vittoria. Qui si contano anche una ottantina di feriti, con ustioni di secondo e terzo grado su oltre il 30 per cento del corpo. Il primo ministro australiano, Kevin Rudd, è apparso in televisione visibilmente emozionato, e ha commentato l’arresto di due presunti piromani. “Che dire dei responsabili? Non trovo altre parole che assassini di massa”. Oltre al pesante bilancio in termini di vite umane, gli incendi hanno provocato gravissimi danni. Sono almeno 750 le abitazioni andate distrutte, e circa 330.000 gli ettari di terreno devastati dalle fiamme. Secondo gli esperti, la situazione lungo il fronte del fuoco, esteso per una trentina di chilometri, potrebbe perfino peggiorare, a causa delle alte temperature estive, che in questi giorni hanno toccato punte di 46 gradi centigradi, e dei venti che spirano sulla zona.