ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

"Una tragedia nazionale". L'Australia brucia ancora. Quasi 130 i morti.

Lettura in corso:

"Una tragedia nazionale". L'Australia brucia ancora. Quasi 130 i morti.

Dimensioni di testo Aa Aa

L’Australia continua a bruciare mentre sale di ora in ora il numero dei morti per gli incidendi che da giorni devastano il sud-est del paese a causa di un’eccezionale ondata di caldo e di siccità. l’ultimo bilancio parla di almeno 128 vittime.

Il primo ministro australiano, Kevin Rudd, che ha stanziato fondi urgenti per circa 5 milioni di euro, ha parlato di un vero e proprio inferno. A Marysville, un piccolo centro non è rimasto in piedi neppure un edificio: “ Non sapevamo come fuggire, alla fine ci siamo allontanati mentre la città bruciava”. “Non c‘è piu’ nulla, dice questo poliziotto, negozi, ufficio postale, nulla”. Le fiamme e i focolai in questi ultimi giorni si sono propagati ad una velocità record anche a causa dei forti venti che soffiano nella regione. La zona più colpita è quella di Melbourne, seconda città del paese situata nello stato di Victoria, che nel fine settimana ha fatto registrare il più alto numero di vittime. Il fuoco ha già distrutto almeno 30.000 ettari di terreno, migliaia le persone fatte evacuare. Gli incendi non sono una novità nelle estati australiane ma quest’anno il fenomeno si è trasformato in disastro.