ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Attesa per la risposta di Hamas alle proposte di pace egiziane

Lettura in corso:

Attesa per la risposta di Hamas alle proposte di pace egiziane

Dimensioni di testo Aa Aa

A Gaza il cessate il fuoco entrato in vigore il 18 gennaio, ancorchè fragile, ha permesso alla gente di riprendere le attività quotidiane. Una parvenza di normalità mentre si attende con ansia la risposta di Hamas riguardo alla proposta di tregua avanzata dall’Egitto.

“Se riceveremo delle proposte convincenti attraverso la mediazione egiziana, e se il blocco della Striscia decretato da Israele sarà levato, potremo prendere in considerazione un accordo di tregua” ha dichiarato oggi il portavoce del movimento islamico Fawzi Barhoum La delegazione di Hamas domani tornerà al Cairo proveniente da Damasco. Con in tasca, probabilmente, la decisione definitiva. Per le strade di Gaza la gente stremata dalle tre settimane di bombardamenti israliani spera in una soluzione positiva. “Siamo favorevoli a un accordo – spiega un abitante di Gaza city – Un cessate il fuoco duraturo ci permetterebbe di ricostruire la città e questa sarebbe la cosa piu importante”. Uno dei punti in discussione riguarda la riapertura dei valichi di frontiera dove gli aiuti attualmente passano con il contagoccie. I carri armati israeliani sono pronti a un nuovo eventuale intervento e gli sporadici lanci di razzi sul territorio israeliano, oggi ne sono stati sparati due senza per fortuna fare vittime, possono fornire al governo Olmert il pretesto per nuovi raid. L’esito della trattativa in corso avra ricadute importanti sul voto di martedi.