ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Caso Englaro. Governo approva decreto, Napolitano non lo firma

Lettura in corso:

Caso Englaro. Governo approva decreto, Napolitano non lo firma

Dimensioni di testo Aa Aa

Il caso di Eluana Englaro contrappone governo e Quirinale. Mentre è in corso l’interruzione graduale dell’alimentazione il presidente della Repubblica Napolitano ha deciso di non firmare il decreto approvato dal governo che vieta lo stop alle cure.

Nella clinica Quiete di Udine dove Eluana è ricoverata da tre giorni, i medici stanno eseguendo l’interruzione dell’alimentazione e dell’idratazione della donna in coma vegetativo da 17 anni. Eluana potrebbe morire tra quindici, venti giorni. Il consiglio dei ministri ha dato il via libera al decreto legge che vieta questa procedura fino all’approvazione di una legge sul testamento biologico.Tutto questo nonostante il precedente no del presidente Napolitano, formalizzato poi con un comunicato. Il presidente della Repubblica ha deciso di non emanare il testo perché incostituzionale, anche perché in contrasto con una sentenza passata in giudicato. Il caso ha sollevato un ampio dibattito sul diritto di decidere della propria vita quando ormai non c‘è più nulla da fare, un diritto alla libertà di cura, sancito dalla Costituzione.