ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Piano di rilancio approda a Senato, pressing di Obama

Lettura in corso:

Piano di rilancio approda a Senato, pressing di Obama

Piano di rilancio approda a Senato, pressing di Obama
Dimensioni di testo Aa Aa

Con una strada tutta in salita davanti a sé, il piano di rilancio dell’economia di Obama è approdato al Senato degli Stati Uniti. Dopo il vialibera della Camera, i Senatori repubblicani minacciano di dare battaglia. Il pacchetto, dicono, costa troppo allo Stato e non offre sufficienti sgravi fiscali. “I Repubblicani – ha detto il leader dell’opposizinoe al Senato MItch McConnel – ritengono che un provvedimento di stimolo debba risolvere i principali problemi dell’economia, prima di tutto quello degli alloggi. I Repubblicani ritengono che si debbano rimettere i soldi nelle tasche dei contribuenti ed eliminare spese inutili da questo piano”.

Durante un incontro allo Studio Ovale con il Governatore del Vermont Jim Douglas, il Presidente Barack Obama ha lanciato un nuovo appello. Occasione simbolica, poiché Douglas è repubblicano e numero due dell’Associazione Nazionale dei Governatori e Obama spera in un suo aiuto: “Non possiamo permettere a piccole differenze – ha detto Obama – di intralciare il percorso del pacchetto e una sua rapida approvazione”. Obama sa che occorre fare in fretta e che deve convincere anche i mercati finanziari, con una crisi che appare sempre più grave. Il Presidente ha fatto inoltre sapere che intende fare verifiche sul piano di salvataggio da 700 miliardi di dollari accordato alle banche. Alcune di loro, ha detto, non ce la faranno.