ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Israele proteggerà i suoi soldati dalle accuse di crimini di guerra

Lettura in corso:

Israele proteggerà i suoi soldati dalle accuse di crimini di guerra

Dimensioni di testo Aa Aa

E netta la presa di posizione dell’esecutivo guidato da Ehud Olmert, di fronte all’eventualità che vengano avviate azioni legali per le operazioni nella striscia di Gaza.

È stato lo stesso primo ministro a precisare: “Gli ufficiali e i soldati inviati a Gaza devono sapere che verranno protetti da vari tribunali, e lo Stato di Israele li assisterà su questo fronte e li proteggerà come loro hanno protetto noi con i loro corpi durante l’operazione militare a Gaza”. Il governo ha incaricato il ministro della giustizia Daniel Freidman di coordinare la difesa giuridica di civili e militari eventualmente accusati di crimini di guerra. Le prime accuse sono arrivate da alcune associazioni umanitarie israeliane, ma anche dall’estero: il responsabile dell’ONU per i diritti umani ha detto che è “possibile che siano stati compiuti crimini di guerra”, Amnesty international sta facendo tutte le verifiche sull’uso indiscriminato di bombe al fosforo bianco, ben 350 associazioni hanno presentato una denuncia al Tribunale Speciale dell’Aja. Da Bruxelles Riad al Malki ministro degli esteri dell’Autorità palestinese ha attaccato il governo israeliano spiegando che non esiste nessun tipo di immunità che possa ostacolare azioni legali internazionali