ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Bolivia, al voto sul referendum di riforma della Costituzione che riconosce il ruolo degli indigeni

Lettura in corso:

Bolivia, al voto sul referendum di riforma della Costituzione che riconosce il ruolo degli indigeni

Dimensioni di testo Aa Aa

Col presidente Evo Morales sono quattro milioni i boliviani chiamati alle urne per un referendum costituzionale. Negli oltre tremila seggi distribuiti in tutto il paese, gli elettori dovranno approvare o respingere una riforma della Carta fondamentale che darà maggior potere alle comunità indigene.

E’ un giorno storico, ha detto il presidente Morales, perchè è la prima volta che tutti i boliviani votano su una Costituzione. Il testo della riforma – che riconosce il ruolo delle popolazioni indigene e introduce criteri di giustizia sociale – tuttavia è stato abbondantemente rielaborato dal Senato boliviano, dominato dalla destra. Morales, al potere dal 2005 dopo una trionfale vittoria elettorale, ha riportato sotto il controllo dello stato lo sfruttamento delle risorse energetiche di cui è ricco il paese, sollevando la reazione aspra della destra, le cui posizioni si sono diffuse ben oltre i confini della classe sociale più elevata. “Non cambia niente nemmeno con la nuova Costituzione”, dice una venditrice di giornali della capitale. Sulla consultazione, che secondo i sondaggi della vigilia dovrebbe essere favorevole al presidente, vigila una delegazione di osservatori inviati da diverse istitutuzioni internazionali.