ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Belgio, una marcia in ricordo dei bimbi uccisi

Lettura in corso:

Belgio, una marcia in ricordo dei bimbi uccisi

Dimensioni di testo Aa Aa

Il Belgio ricorda oggi con una marcia silenziosa i due bebé e la loro maestra uccisi a coltellate nell’asilo di Dendermonde venerdi’ scorso. La città fiamminga a una trentina di chilometri da Bruxelles si mobilita e manifesta solidarietà ai familiari delle vittime e alla decina di feriti: bambini e personale dell’asilo che ha cercato di fermare la mano omicida. Continua il mistero sulle ragioni che hanno spinto il disoccupato belga di 20 anni a compiere la strage. Kim De Gelder era senza lavoro da tre mesi. Per portare a termine la sua azione si era truccato come il Joker del film “Il cavaliere oscuro”. Aveva indossato un giubbotto antiproiettile e teneva con sé un coltello, un’ascia e una pistola giocattolo. Altri coltelli sono stati trovati in una borsa abbandonata vicino all’asilo. Durante un interrogatorio durato 10 ore, l’arrestato non avrebbe detto nulla. Le autorità hanno deciso di chiudere a tempo indeterminato la struttura scolastica.