ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Belgio sotto choc dopo l'uccisione di due bambini in un asilo nido

Lettura in corso:

Belgio sotto choc dopo l'uccisione di due bambini in un asilo nido

Belgio sotto choc dopo l'uccisione di due bambini in un asilo nido
Dimensioni di testo Aa Aa

Il Belgio è sotto choc. Il principe ereditario Filippo e la principessa Matilde hanno portato fiori alle vittime dell’omicida che ha ucciso due bambini piccoli e un’istitutrice in un asilo nido.

Aveva il volto dipinto di bianco e gli occhi cerchiati di nero, come il Joker del Cavaliere oscuro, il ventenne che ha seminato panico e morte nel “Paese delle favole”, un asilo nido della fiamminga Termonde, a una trentina di chilometri da Bruxelles. La commozione, davanti all’istituto, coglie anche semplici passanti. “È terribile, io ho una bimba di cinque mesi, è terribile”, singhiozza una madre. Un’altra riesce a dire: “Ho pensato solo che mio figlio non era lì…”, prima di scoppiare in lacrime. Il giovane, che è penetrato nell’asilo chiedendo un’informazione, si è diretto immediatamente nella stanza dei piccoli, tutti fra zero e tre anni, e ha cominciato a colpirli con un coltello. Uno è morto subito, così come un’istitutrice, un altro dopo il ricovero. Una decina di bebè e due donne sono rimasti feriti. L’assassino si è poi allontanato in bicicletta, ed è stato infine arrestato in un supermercato in un villaggio vicino. Gli investigatori hanno precisato che il giovane non è straniero, non è evaso da un istituto psichiatrico e non era sotto l’effetto di alcol o stupefacenti.