ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Alla sbarra l'evasore da un milione di euro

Lettura in corso:

Alla sbarra l'evasore da un milione di euro

Dimensioni di testo Aa Aa

L’ex amministratore delegato di Deutsche Post accusato di evasione fiscale per un milione di euro potrebbe evitare il carcere, anche se giudicato colpevole.

Klaus Zumvinkel ha confessato, ammettendo di avere commesso il piu’ grande errore della sua vita. Una mossa che gli eviterrebbe il carcere secondo il tacito accordo con l’accusa, svelato dal quotidiano Handelsblatt. Zumwinkel godrebbe della sospensione della pena per due anni, trascorsi i quali se non avrà commesso alcun crimine potrebbe essere rimesso in libertà. “Altre persone vanno in prigione per molto meno- dice un dipendente di Deutsche Post- mi chiedo perché lo abbia fatto, certo ci ha guadagnato parecchio. Ma ha anche fatto cose buone per le poste”. I dipendenti di Deutsche Post hanno atteso l’ingresso del proprio ex capo in aula a Bochum. La sentenza finale è prevista per il prossimo ventisei gennaio. Si tratta di un caso di evasione fiscale che ha scosso l’opinione pubblica tedesca come mai prima d’ora. Molti pensano che la riduzione di personale delle poste sia dovuta al parallelo arricchimento di Zumwinkel. L’ex direttore apri’ una fondazione in Lichtenstein nell’ottantasei e alla fine del duemilaotto figuravano sul suo conto riservato oltre undici milioni di euro senza che fossero dichiarati al fisco.