ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Snellire la burocrazia marittima

Lettura in corso:

Snellire la burocrazia marittima

Dimensioni di testo Aa Aa

Stop alle barriere e agli intralci burocratici: Bruxelles vuol dare un nuovo impulso al trasporto marittimo, a partire da un minore peso dei carichi amministrativi, che porterebbe a risparmi nel settore per 2,4 miliardi di euro.

Antonio Tajani, commissario ai Trasporti: “È un cambiamento epocale, lo scopo è applicare il regolamento stradale al trasporto marittimo. L’obiettivo è aumentare l’attività del settore, per aumentare efficenza e concorrenza, tutto questo contibuirà alla tutela dell’ambiente”. Ancora oggi, sottolinea l’esecutivo comunitario, i viaggi da un porto di uno Stato membro ad un altro sono considerati come internazionali,anche se le merci trasportate sono prodotti comunitari per i quali vale la libera circolazione. Questa situazione fa si’ che una nave che lascia un porto europeo per un altro sempre all’interno dell’Unione debba sottostare a procedimenti amministrativi complessi. Nel settore della navigazione l’Unione europea è leader mondiale con più di novemila navi mercantili. Si stima che il solo trasporto dei container triplichera’ da qui al 2020 .