ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Piano di salvataggio e garanzie per le banche inglesi

Lettura in corso:

Piano di salvataggio e garanzie per le banche inglesi

Dimensioni di testo Aa Aa

La ripresa dell’economia in Gran Bretagna passa attraverso le banche. Il governo ha annunciato un nuovo piano di sostegno pari a circa 55 miliardi di euro per il settore bancario. E’ la seconda misura di questo tipo in soli tre mesi ed è finalizzata a stimolare i prestiti delle banche ai consumatori e imprese. “E’ una misura in soccorso alle famiglie e alle imprese, non alle banche, – spiega il premier britannico Gordon Brown – si tratta di capitale per il credito utile a stimolare i consumi”

– Il piano si atricola in quattro punti: – la garanzia da parte del governo delle attività bancarie a richio – l’immissione da parte della banca centrale d’Inghilterra di moneta sul mercato – la concessione di mutui e prestiti dalla banca nazionalizzata Northern Rock – l’aumento delle quote del Tesoro in Royal Bank of Scotland “Il rischio di questa manovra – ha dichiarato il cancelliere Alistair Darling – è sotto controllo, ma siamo convinti che il sostegno alle banche sia necesessario per il rilancio dell’economia” Il piano è finalizzato a contenere le ripercussioni che il crollo del sistema finanziario potrebbe avere sull’economia reale, attraverso un vero e proprio meccanismo di garanzia del credito da parte del Tesoro. I mercati hanno accolto con favore la misura, anche se molti analisti la considerano tardiva.