ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

La crisi del gas verso la soluzione. Accordo Mosca-Kiev, a giorni riaprono i gasdotti

Lettura in corso:

La crisi del gas verso la soluzione. Accordo Mosca-Kiev, a giorni riaprono i gasdotti

Dimensioni di testo Aa Aa

La Russia e l’Ucraina hanno raggiunto una intesa che dovrebbe risolvere l’intricata disputa sulle fonti energetiche dei due paesi e contemporaneamente sbloccare le forniture destinate ai paesi europei.

L’accordo, definito nei dettagli a Mosca dal capo del governo russo Putin e dalla sua omologa ucraina Tymoshenko, prevede la possibilità per Kiev di acquistare gas russo a un prezzo scontato del 20 per cento, metre in cambio le tariffe ucraine per il transito dei gasdotti russi diretti in Europa resteranno invariate. Al raggiungimento dell’intesa hanno cooperato anche gli inviati dell’Unione europea, preoccupata del rischio che una strozzatura al livello dell’Ucraina dei gasdotti che sboccano ad occidente, causerebbe seri problemi energetici a diversi paesi membri dell’Unione, che finora hanno evitato problemi solo grazie all’uso delle riserve strategiche. Sulla effettiva attuazione dell’accordo Russia-Ucraina resta però qualche dubbio, dato che la sua ratifica dipenderà dal capo dello stato Yushenko, che già un’altra volte in passato aveva posto il veto su una analoga intesa raggiunta dalla stessa Tymoshenko con il governo russo.