ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Gaza: colpita una scuola Onu

Lettura in corso:

Gaza: colpita una scuola Onu

Dimensioni di testo Aa Aa

Per la quarta volta dall’inizio della guerra nella Striscia di Gaza il fuoco israeliano colpisce una scuola gestita dall’Onu. Secondo le Nazioni Unite è accertata la morte di 2 ragazzi e il ferimento di almeno altre 14 persone. Sarebbero invece 6 le vittime stando al bilancio fornito dalle fonti mediche palestinesi. L’edificio di Beit Lahiya, nel Nord della Striscia, era utilizzato come centro per accogliere gli sfollati.

Ma nell’attesa di un possibile cessate il fuoco le bombe continuano a fare morti in tutto il territorio palestinese. Almeno 4 i palestinesi morti negli oltre 50 raid che Israele ha lanciato nella nottata. Il bilancio di 3 settimane di combattimenti ha ormai raggiunto le 1.200 vittime, più di 400 sono bambini. I feriti sono 5.300 circa. E si moltiplicano la accuse ad Israele per l’utilizzo di armi non convenzionali al fosforo bianco, vietate nelle aree densamente popolate dagli accordi internazionali e che causano ustioni su tutto il corpo. Secondo i medici dell’ospedale Shifa di Gaza City l’impiego di queste armi è ormai talmente documentato – ad esempio dal gran numero di cadaveri completamente privi dei bulbi oculari – da essere un’evidenza.