ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Le banche americane ancora in affanno

Lettura in corso:

Le banche americane ancora in affanno

Dimensioni di testo Aa Aa

Il settore bancario americano soffre ancora la crisi finanziaria. Citigroup ha avviato una ristrutturazione a fronte di nuove predite, si dividerà in due parti per proteggere i settori più esposti alla crisi: Citiholding per le attività di intermediazione e gestione patrimoniale e Citicorp che resterà banca commerciale e di investimento. “Si assiste ancora al rallentamento del mercato immobiliare – spiega questo analista – i disordini nel subprime scuotono ancora Citigroup, questo inciderà per i prossimi trimestri sulle attività connesse come sugli stock”. La banca ha chiuso in rosso il quarto trimestre dell’anno con passivi che superano i sei miliardi di euro. Si tratta del quarto trimestre negativo. A soffrire nell’ultimo trimestre dell’anno è stata anche Bank of America che ha segnato perdite per quasi due miliardi di dollari, pari a circa un miliardo e trecento milioni euro, segnando un’inversione rispetto all’anno precedente, in cui aveva registrato un utile. Il governo americano è intervenuto in soccorso all’istituto, con aiuto pari a circa 15 miliardi di euro, anche per facilitare la recente acquisizione di Merill Lynch.