ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Deutsche Bank e vendite al dettaglio Usa spingono in basso i mercati europei

Lettura in corso:

Deutsche Bank e vendite al dettaglio Usa spingono in basso i mercati europei

Dimensioni di testo Aa Aa

Le borse europee chiudono in forte calo per il sesto giorno consecutivo. Segno meno ovunque, con perdite anche di oltre quattro punti.

Particolarmente colpita Francoforte. Sui mercati incidono le cattive notizie arrivate da Deutsche Bank che si attende per gli ultimi tre mesi del 2008 una perdita di 4,8 miliardi di euro. Questo porterebbe il rosso dell’anno scorso a circa 3,9 miliardi. “E’ chiaro che in questa crisi finanziaria nessuno è al riparo”, dice Oliver Roth, trader alla Seydler Brothers. “Deutsche Bank ha sempre cercato di essere in buone condizioni, e ora comincia a mostrare debolezza, con grosse nuvole e temporali in arrivo”. A rilanciare il pessimismo i dati sulle vendite al dettaglio negli Stati Uniti e il rating della Grecia, abbassato da Standard and Poor’s a causa della perdita di competitività della sua economia. Finale di seduta in netto ribasso anche per Piazza Affari. In calo l’euro che risente dei dati sulla recessione in Germania e sulla contrazione della produzione industriale nella zona euro.