ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Le truppe etiopi, alleate del governo somalo, hanno lasciato oggi le loro basi a Mogadiscio

Lettura in corso:

Le truppe etiopi, alleate del governo somalo, hanno lasciato oggi le loro basi a Mogadiscio

Dimensioni di testo Aa Aa

Il rimpatrio era previsto da tempo. L’Etiopia era intervenuta alla fine del 2006 per dare il suo apoggio al governo somalo contro le fazioni ribelli dette “corti islamiche”: conflitto che da anni lacera la società e le istituzioni in Somalia.

“Anche la comunità internazionale – dice un leader militare etiope – aiuterà il popolo somalo a risolvere i propri conflitti interni. Noi abbiamo fatto tutto il possibile, meglio di ogni altro vicino della Somalia e ora ce ne andiamo via”. Secondo alcuni analisti, l’uscita di scena dell’Etiopia potrebbe indurre le frange piu’ moderate delle fazioni islamiche a patteggiare una loro partecipazione al governo. Ma gli esiti sono poco prevedibili, in un Paese sopraffatto dalla guerra civile. Solo lunedi’, altri 11 civili sono morti nella stessa Mogadiscio, sotto i colpi di artiglieria nei combattimenti tra insorti islamici ed esercito. E gli scontri, stavolta tra fazioni islamiche rivali, impazzano anche nella città di Gurael: piu’ di 50 persone vi sono morte tra sabato e domenica. L’Unione Africana è presente in Somalia con un contingente di 3.500 uomini, che ora vorrebbe incrementare.