ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

I bagliori delle armi hanno illuminato la notte, a Gaza City

Lettura in corso:

I bagliori delle armi hanno illuminato la notte, a Gaza City

Dimensioni di testo Aa Aa

I blindati israeliani, supportati dall’aviazione, hanno proseguito le operazioni, in particolare prendendo di mira tre quartieri periferici della città. Al loro fuoco hanno risposto mortai e lanciarazzi palestinesi.

Da lunedi’ si sono intensificati i combattimenti a Gaza City, circondata dall’esercito israeliano: bombardata dall’aviazione e dai carri armati, in molte sue zone è ridotta a macerie. E ieri è tornato a parlare Haniyeh, leader di Hamas, assente da quache giorno, tanto che era circolata la voce di un suo ferimento: “Dopo 17 giorni di questa folle guerra io dico: Gaza non si è spezzata e non si spezzerà, Gaza non è caduta e non cadrà”. E da Sderot ha parlato anche Zipi Livni, ministro degli esteri israeliano e leader del partito Kadima. “Chiediamo alla comunità internazionale – ha detto – piu’ tempo per proseguire questo lavoro. Israele sta al fronte e ha bisogno di difendere i suoi cittadini: è quello che stiamo facendo”. Su Sderot, che si trova nei pressi del confine con la Striscia, continuano a piovere i rudimentali razzi Quassam: firma inconfondibile di Hamas e principale argomento dell’offensiva israeliana.