ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Le preoccupazioni dell'Europa

Lettura in corso:

Le preoccupazioni dell'Europa

Dimensioni di testo Aa Aa

L’ Europa incrocia le dita nella speranza che il capitolo “crisi del gas” si sia chiuso per sempre.
 
In realtà restano gli interrogativi sull’affidabilità russa in campo energetico dato che l’unilaterale decisione di Mosca ha messo in ginocchio mezzo continente nel pieno di un rigido inverno.
 
L’accordo per il ripristino delle forniture raggiunto a Bruxelles in effetti non è risolutivo. Kiev ha sempre respinto le accuse di Mosca sulla sottrazione di metano e restano le divisioni sulla quantità di gas dovuta a Kiev e sull’ammontare del suo debito.
 
Il fatto che Gazprom abbia chiuso i rubinetti dal giorno alla notte ha paralizzato i paesi che dipendono quasi totalmente dal metano russo.
 
La Slovacchia ha deciso di riattivare la  centrale termonucleare di Bohunice.
Mossa che non è piaciuta a Bruxelles: viola gli accordi sull’ingresso del paese nell’Unione.