ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Governo diviso sull'escalation militare

Lettura in corso:

Governo diviso sull'escalation militare

Dimensioni di testo Aa Aa

Militari israeliani setacciano villaggi palestinesi, ormai deserti, alla ricerca di militanti di Hamas. Il bilancio delle vittime dall’inizio dell’offensiva è di oltre 900 morti e circa 4 mila feriti. Il governo è diviso sul prosieguo delle operazioni. Il ministro degli esteri Tzipi Livni e quello della difesa Ehud Barak sono favorevoli a una tregua o addirittura a una ritirata dell’esercito, mentre il premier Ehud Olmert vorrebbe un’escalation fino alla vittoria finale.

L’aeronautica militare israeliana ha diffuso un video per dimostrare come sta cercando di evitare danni ai civili: la bomba diretta verso un furgone di Hamas viene deviata all’ultimo momento quando l’automezzo si avvicina a un’abitazione. Gli abitanti della parte sud d’Israele, oggetto dei tiri di razzi da parte di Hamas, cercano di assistere direttamente alle scene di guerra raggiungendo una collina nei pressi di Sderot, al confine con la Striscia.