ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Crisi del gas: i 27 discutono di solidarietà

Lettura in corso:

Crisi del gas: i 27 discutono di solidarietà

Dimensioni di testo Aa Aa

Ridurre la vulnerabilità europea per i rifornimenti energetici e aumentare la solidarietà tra gli stati membri.

Questi i temi dell’incontro straordinario dei ministri dell’energia dei 27, a Bruxelles per una riunione d’urgenza sulla crisi del gas che da Russia e Ucraina si è estesa anche all’Europa. Dura la reazione della Commissione all’annuncio della Slovacchia di voler riattivare la centrale nucleare di Jaslovske Bohunice. “La sua riapertura sarebbe una evidente violazione del trattato di adesione della Slovacchia all’Unione europea”. Il premir slovacco Fico lunedì ha dichiarato di essere pronto a rimettere in moto la centrale, se i rifornimenti di gas russi non riprenderanno. La dismissione di una parte del reattore nucleare sovietico dell’impianto è iniziata lo scorso dicembre in base agli accordi di adesione del 2004. Una prima parte del blocco è andata in pensione due anni fa. La morsa del freddo in cui è stretta tutta Europa sta mettendo in ginocchio molti Paesi dell’Europa centrale, tra cui la Bulgaria, la più colpita. In queste settimane di crisi Austria e Italia hanno aiutato i vicini slovacchi, mentre Germania e Ungheria hanno inviato rifornimenti di gas alla Sebia.