ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Frattini a Zagabria per incoraggiare i negoziati

Lettura in corso:

Frattini a Zagabria per incoraggiare i negoziati

Dimensioni di testo Aa Aa

Tra l’Europa e la Croazia ci si mette la Slovenia e l’annosa disputa sui confini terrestri e marittimi.

Il mese scorso Lubiana ha bloccato l’avanzamento dei negoziati di adesione ponendo il suo veto per l’apertura e la chiusura di alcuni capitoli negoziali. Dall’indipendenza dell’ex Jugoslavia, i due paesi non sono riusciti a mettersi d’accordo sui confini, soprattutto su quello marittimo del golfo di Pirano. La disputa non rientra nei negoziati di adesione ma costituisce un ostacolo. Il ministro degli Esteri italiano Franco Frattini in visita a Zagabria: “Parlo di un ruolo facilitatore dell’Unione europea, non di un ruolo di sostituzione ai due governi nei negoziati, che devono continuare”. Il premier sloveno Borut Pahor ha ribadito lunedì di voler mantenere il veto a patto che non si arrivi a un’intesa. In questa direzione andava l’invito di Pahor al premier Sanader, declinato da quest’ultimo.