ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

La "terza fase" dell'offensiva, Barak attendista

Lettura in corso:

La "terza fase" dell'offensiva, Barak attendista

Dimensioni di testo Aa Aa

Continua la pressione internazionale perché Israele accetti il cessate il fuoco. Il capo della diplomazia tedesca Frank Walter Steinmeier ha offerto all’ Egitto l’ aiuto della Germania, per impedire il contrabbando di armi con la Striscia di Gaza cosi’ da bloccare il riarmo di Hamas.

Un’ iniziativa accolta con favore dal ministro della difesa israeliano Ehud Barak, che esita a lanciare la “terza fase” dell’offensiva. Fase che prevede assalti via terra al cuore di Gaza City. Un’ipotesi invece sostenuta dal primo ministro Ehud Olmert . L’obiettivo dello stato ebraico è far cessare una volta per tutte i lanci di razzi da parte dei miliziani palestinesi sulle città israeliane. Anche ieri le aree piu vicine alla Striscia sono state colpite, alcuni razzi sono arrivati anche a 40 km di distanza dal confine. Come accaduto nella città di Beer Sheva dove le esplosioni hanno causato alcuni feriti e danni materiali. Un ordigno è esploso nei pressi di una scuola a Sderot dove gli studenti dopo giorni di assenze forzate avevano ripreso i corsi. “Mi spaventa tornare dice una studentessa ho sempre paura di fare il tragitto da casa a scuola. ma almeno la scuola è piu’ sicura” Dall’inizio dell’attacco su Gaza, il ventisette dicembre scorso, i razzi palestinesi hanno provocato quattro vittime civili israeliane.