ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Gas: Kiev firma l'accordo, ripristino forniture imminente

Lettura in corso:

Gas: Kiev firma l'accordo, ripristino forniture imminente

Dimensioni di testo Aa Aa

Da oggi i giorni di freddo in casa per molti Paesi europei dovrebbero essere solo un brutto ricordo.

La firma dell’intesa con la Russia da parte dell’Ucraina apre la strada al ripristino delle forniture di gas verso l’Unione Europea. La mediazione di Bruxelles, nella persona del premier ceco Mirek Topolanek, Presidente di turno, ha dato i frutti sperati. Yulia Timoshenko, Premier ucraino, ha sottoscritto l’intesa che il suo omologo russo Vladimir Putin aveva già firmato nel pomeriggio di sabato. L’accordo stabilisce i termini di una missione di monitoraggio presso gli impianti di distribuzione del metano, con osservatori russi in Ucraina e ucraini in Russia, oltre a rappresentanti di Bruxelles e delle compagnie europee importatrici. Una svolta soprattutto per Paesi come Bulgaria, Serbia, Slovacchia che dipendono quasi totalmente da Mosca e nei giorni scorsi non potevano riscaldare le case. Ma una svolta su cui pende la spada di Damocle del contratto 2009. Resta infatti irrisolto il contenzioso sulla bolletta che l’Ucraina dovrà pagare a Gazprom. Dopo aver respinto a fine anno una proposta a 250 dollari, la richiesta del Cremlino è ormai arrivata a 450.