ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Gaza: una delegazione di Hamas al Cairo

Lettura in corso:

Gaza: una delegazione di Hamas al Cairo

Dimensioni di testo Aa Aa

I morti aumentano: più di 800 nella Striscia di Gaza. L’attacco israeliano procede nonostante la risoluzione Onu che chiede un immediato cessate il fuoco. I razzi di Hamas continuano a colpire il Neghev. Il comando militare israeliano conferma oltre 70 raid aerei venerdì.

I feriti, stando a fonti mediche palestinesi, sono più di 3.300. Intanto l’Onu riprende oggi la distrubuzione di aiuti umanitari, dopo aver ricevuto da Israele garanzie sulla sicurezza. Sul piano diplomatico, dopo vari tentennamenti la novità è che una delegazione dei radicali di Hamas che governano la Striscia sarà oggi al Cairo per discutere il piano di tregua franco-egiziano. Gli Stati Uniti, astenutisi al voto sulla risoluzione Onu in attesa dell’esito della mediazione egiziana, spiegano per voce del Segretario di Stato Condoleeza Rice la difficoltà di evitare vittime civili in un luogo come la Striscia di Gaza. “Un’area densamente popolata” dice Rice “nella quale Hamas fa ampio ricorso ai civili come scudi umani e fa un uso militare di edifici civili”. Mentre Israele seppellisce i suoi morti – 16 dall’inizio del conflitto – l’Onu denuncia: il 5 gennaio 30 palestinesi – che l’esercito israeliano aveva raggruppato in un edificio a Gaza – sono morti in esplosioni attribuite all’esercito stesso.