ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Ancora razzi dalla Striscia di Gaza. Tre feriti lievi ad Askelon

Lettura in corso:

Ancora razzi dalla Striscia di Gaza. Tre feriti lievi ad Askelon

Dimensioni di testo Aa Aa

Dopo una notte trascorsa in una relativa calma, sono ripresi in mattinata i lanci di razzi su obbiettivi israeliani. Degli almeno 40 lanci registrati, cinque hanno colpito degli edifici di Askelon, causando danni e almeno tre feriti lievi.

Altri 19 civili israeliani hanno comunque dovuto ricorrere alle cure dei medici per lo shock causato dagli scoppi. I media locali sottolineano che almeno sette razzi sono caduti in zone del Negev occidentale che finora erano state considerate fuori dal raggio d’azione degli ordigni lanciati dalla Striscia di Gaza. La minaccia dei razzi, in gran parte autocostruiti artigianalmente, alimenta negli abitanti delle zone esposte la domanda di un ulteriore giro di vite nei confronti di Hamas, considerata ancora una minaccia. Rabi Meir, un cittadino israeliano che abita ad Askelon, inveisce contro il partito islamico al potere a Gaza. “Hamas non è un esercito, i loro capi si rifugiano nei bunker sotto gli ospedali. E’ vergognoso”. E in questi giorni di guerra, mentre la tensione non accenna a diminuire, c‘è anche chi tenta di esorcizzare la paura semplicemente continuando ad agire come se niente fosse cambiato.