ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Israele riprende l'offensiva e attacca il Sud di Gaza

Lettura in corso:

Israele riprende l'offensiva e attacca il Sud di Gaza

Dimensioni di testo Aa Aa

Israele intensifica gli attacchi a Gaza. Dopo aver concesso tre ore di silenzio, l’esercito è tornato ad attaccare, mentre la diplomazia tentenna e il numero delle vittime cresce.

Israele si dice aperto alle proposte di tregua, intanto, però, è tornato a colpire il Sud della Striscia ammassandovi decine di carri armati, coadiuvati dalla forza aerea. Prima di un qualsiasi cessate il fuoco definitivo, lo Stato ebraico vuole distruggere le postazioni di Hamas per porre fine al lancio di razzi sul suo territorio. E il Consiglio di Sicurezza delle Nazioni Unite resta bloccato. In bilico tra la proposta di tregua franco-egiziana e una bozza di risoluzione, presentata dalla Libia. Che, però, diversi Paesi considerano troppo di parte. A iniziare dagli Stati Uniti, che però sostengono gli sforzi egiziani, come ha sottolineato il Segretario di Stato americano Condoleezza Rice. Israele ha aperto un corridoio umanitario per permettere il transito di aiuti per una popolazione allo stremo. Alcuni convogli delle Nazioni Unite hanno attraversato il confine, ma per gli operatori non è abbastanza. La situazione per il milione e mezzo di palestinesi che vivono nella Striscia di Gaza ha raggiunto livelli insostenibili, ha già denunciato la Croce Rossa. L’offensiva di Israele è iniziata il 27 dicembre. Secondo fonti mediche palestinesi, le vittime hanno già superato quota 700. I feriti si avvicinano a 3000.