ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Scende la notte e Israele decide l'offensiva terrestre

Lettura in corso:

Scende la notte e Israele decide l'offensiva terrestre

Dimensioni di testo Aa Aa

Sono le 20 in Israele quando le truppe di Tsahal penetrano in territorio palestinese. Poco prima i blindati e l’artiglieria hanno spazzato il nord della Striscia di Gaza per preparare l’avanzata della fanteria. Gli israeliani incontrano una certa resistenza. Ad attenderli ci sono razzi anticarro, campi minati e trincee, ma la disparitâ di forze in campo permette a Tsahal di avere la meglio sui miliziani di Hamas.

8000 sono gli effettivi del gruppo armato palestinese con Hamas che ha promesso di trasformare Gaza in un cimitero per il nemico. Una minaccia presa sul serio da Tel Aviv che ha richiamato migliaia di riservisti. Almeno un milione sono invece in pre-allarme. Tutta Israele ha messo l’elmetto. Nella notte altre colonne penetrano in territorio palestinese per un’offensiva che dovrebbe durare diversi giorni e che potrebbe provocare parecchie perdite da entrambi i lati. E infatti nella notte iniziano ad arrivare i primi feriti israeliani. Almeno due colpiti da colpi di mortaio sono gravi.