ULTIM'ORA

Lettura in corso:

L'affondo di Castro contro gli Usa nell'anniversario della Rivoluzione


mondo

L'affondo di Castro contro gli Usa nell'anniversario della Rivoluzione

Ha parlato dallo stesso luogo in cui fu proclamata la vittoria su Batista per promettere ai cubani altri 50 anni di lotta contro il potente vicino. In una festa fatta di danze e musica, a Santiago de Cuba, Raul Castro si è rivolto ai cubani per celebrare mezzo secolo della Rivoluzione che ha trasformato l’isola caraibica in uno stato comunista alle porte degli Stati Uniti.

In divisa militare, il leader cubano ha invocato la lunga resistenza al nemico, durata mezzo secolo nonostante quello che ha definito il “malsano odio” degli Stati Uniti. Raul Castro, che ha preso in mano in modo definitivo le redini di Cuba dal lidér maximo a febbraio scorso, aveva di fronte circa tremila persone. Ha reso omaggio al fratello e ha parlato delle sfide del futuro. Tante, in un Paese fortemente penalizzato da un embargo lungo 46 anni, la crisi economica internazionale e tre uragani che lo hanno colpito lo scorso anno. Per dare forza ai cubani, durante le celebrazioni è stato proiettato un documentario, testimonianza del cammino che, il primo gennaio del 1959, portò alla vittoria sul dittatore Fulgencio Batista.

Ogni storia può essere raccontata in molti modi: osserva le diverse prospettive dei giornalisti di Euronews nelle altre lingue.

Prossimo Articolo

mondo

Vilnius e Linz capitali europee della cultura