ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Preoccupazione tra gli israeliani dopo i razzi su Beersheva

Lettura in corso:

Preoccupazione tra gli israeliani dopo i razzi su Beersheva

Dimensioni di testo Aa Aa

La paura si estende nel sud di Israele dopo che i razzi kassam hanno raggiunto ancora più in profondità il territorio dello Stato ebraico, colpendo Beersheva.

Una scuola, vuota al momento dell’attacco, uno dei bersagli. La cosiddetta capitale del Negev si trova a 40 chilometri dal confine con la Striscia di Gaza ed è il punto più lontano mai raggiunto dai missili che da sabato si sono abbattuti su varie località del sud di Israele. A Beersheva non ci sono state vittime, l’ultima invece lunedì ad Ashdod, una donna. In totale sono quattro in cinque giorni. Ad Ashkelon, 20 chilometri dal confine con la Striscia di Gaza, colpita più volte dai razzi kassam, il presidente Shimon Peres ha fatto visita alla sede del comune. Qui la vita della popolazione è cambiata. Hanno solo trenta secondi per trovare riparo, dopo aver sentito il suono delle sirene.