ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Parte dall'Assia la maratona elettorale tedesca

Lettura in corso:

Parte dall'Assia la maratona elettorale tedesca

Dimensioni di testo Aa Aa

La maratona elettorale tedesca comincia dall’Assia e sarà una competizione difficile per i socialdemocratici. La regione di Francoforte sarà infatti la prima a votare, il 18 gennaio, nell’anno che vedrà anche la consultazione europea e quella politica generale. Il governatore uscente Roland Koch, democristiano della CDU, è dato per favorito, ma la metà degli elettori è ancora indecisa. “I socialdemocratici hanno rinunciato alle loro promesse e ai loro principi solo per mantenere il potere – afferma Koch -. E sempre per il potere sono disposti a imbarcare nel governo l’estrema sinistra. Questo è il tema dei prossimi mesi: non vogliamo una repubblica di sinistra”.

Sede della Banca centrale europea e della Borsa di Francoforte, l’Assia è il cuore finanziario della Germania. Torna alle urne dopo un anno perché i socialdemocratici, vincitori nel gennaio scorso, non sono riusciti a formare un esecutivo.

L’SPD si affida ora a un politico sconosciuto fino a poco tempo fa, Thorsten Schäfer-Gümbel. Oggetto di scherzi e lazzi da parte dei giornali perché il suo cognome si presta a rime e doppisensi, lui sta al gioco e risponde con battute umoristiche. Un’arma che gli sarà utile, visto che i sondaggi danno, nonostante l’alto numero di indecisi, il suo partito in calo e gli avversari in ascesa.