ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Missili su Gaza, cronaca di un attacco annunciato

Lettura in corso:

Missili su Gaza, cronaca di un attacco annunciato

Dimensioni di testo Aa Aa

L’operazione “piombo fuso” è scattata sabato alle 9,30 del mattino ora locale, le 10,30 in Italia, quando gli aerei israeliani hanno cominciato a bombardare. A Gaza si e scatenato l’inferno. Centinaia di missili sono piovuti dal cielo. Alcuni sono caduti in zone molto popolate. La popolazione, già messa a dura prova dalla chiusura dei valichi, è stata costretta a fuggire.

A otto giorni dalla fine della tregua annunciata da Hamas, Israele ha fatto partire la massiccia offensiva contro le installazioni del gruppo integralista palestinese, eletto democraticamente tre anni fa e che dal giugno 2007 ha il pieno controllo della Striscia. Gerusalemme lo avevo annunciato: se Hamas non smetterà di lanciare razzi sul nostro territorio saremo costretti a reagire. Il ministro degli Esteri Tzipi Livni era stata chiara: abbiamo perso la pazienza. Gaza non si piegherà mai a Israele. Lo ha giurato il leader di Hamas, Ismail Haniyeh: “Questa carneficina fa parte integrante di una strategia da parte di Israele che ha come obiettivo quello di colpire la resistenza storica del popolo palestinese. Ma se avete ucciso migliaia dei nostri, non ucciderete mai il nostro orgoglio e la nostra dignità”.