ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Botta e risposta tra Hamas e Israele

Lettura in corso:

Botta e risposta tra Hamas e Israele

Dimensioni di testo Aa Aa

Si allontana la speranza di un nuovo e duraturo cessate il fuoco tra Hamas e Israele. Un raid dell’esercito ha ucciso un militante palestinese e ne ha feriti altri due nella Striscia di Gaza, in risposta ad un agguato a colpi di razzi e mortaio nel sud dello Stato ebraico. Il ministro israeliano alla Difesa Ehud Barak ha detto che Hamas la pagherà cara, mentre da Sderot, sovente bersaglio degli attacchi degli estremisti, il Presidente israeliano Shimon Peres ha lanciato il suo messaggio: “Se le persone a Gaza – ha detto – vogliono vivere in pace, se vogliono che i passaggi siano aperti, c‘è una cosa molto semplice che possono fare: smettere di sparare”.

Tra le città colpite da Hamas non c‘è solo Sderot, ma anche Ashkelon. Si stima che circa settanta razzi abbiano colpito Israele negli ultimi giorni. La cifra più elevata dal 19 giugno, data dell’entrata in vigore di una tregua di sei mesi scaduta venerdì e non ancora rinnovata. I militanti, che da giugno 2007 controllano la Striscia, hanno utilizzato anche alcuni razzi di grosso calibro e hanno minacciato di colpire oltre le località di confine.