ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Tzipi Livni al Cairo. L'Egitto media tra Israele e Hamas e cerca una nuova tregua

Lettura in corso:

Tzipi Livni al Cairo. L'Egitto media tra Israele e Hamas e cerca una nuova tregua

Dimensioni di testo Aa Aa

La fine della tregua con Hamas a Gaza è stata al centro dei colloqui al Cairo tra il ministro degli Esteri israeliano Tzipi Livni e il presidente egiziano Hosni Mubarak.

La Livni, che in Israele è impegnata con la campagna elettorale essendo candidata a premier, ha promesso una ferma reazione contro Hamas. “La situazione attuale è che Hamas ha deciso di violare la tregua e di attaccare Israele e gli israeliani. Noi faremo ciò che uno stato deve fare in casi del genere in difesa dei propri cittadini”. Nonostante i toni forti, non sfuma del tutto la possibilità di una mediazione, come ha aggiunto il capo della diplomazia egiziana, Ahmed Abdul Gheit: “Siamo in contatto con entrambe le parti, l’esercito israeliano e i palestinesi di Hamas, con lo scopo di convincere entrambi a ridurre le loro azioni, nell’immediato e tornare a stabilire di nuovo una tregua durevole”. Ma i lanci di ordigni dalla Striscia di Gaza non si è fermato nemmeno nel giorno di Natale. Un colpo di mortaio è caduto vicino al valico di Eretz, proprio mentre lo stavano attraversando un gruppo di 150 pellegrini diretti a Betlemme. “Chiunque colpisca Israele dovrà fare i conti con la sua reazione”, è tornato ad ammonire il ministro della Difesa Ehud Barak. A Gaza intanto, si sono svolti i funerali dei due militanti di Hamas uccisi dall’esercito israeliano, mercoledi, mentre stavano per lanciare dei razzi su Israele.