ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Lanci di razzi palestinesi su Israele. Gaza, sull'orlo della crisi umanitaria, ancora isolata

Lettura in corso:

Lanci di razzi palestinesi su Israele. Gaza, sull'orlo della crisi umanitaria, ancora isolata

Dimensioni di testo Aa Aa

Il botta e risposta tra Israele e i gruppi radicali palestinesi mantiene alto il livello della violenza. Per ritorsione dopo l’uccisione di tre miliziani a Gaza, sono ripresi i lanci di razzi su obiettivi israeliani. A Askhelon un ordigno è caduto su una casa senza però provocare vittime o feriti.

In questo clima, diventa di ora in ora più difficile la situazione per i quasi due milioni di palestinesi della Striscia di Gaza, da tempo sull’orlo della crisi umanitaria. Continuano ad esere chiusi, infatti, i valichi con l’Egitto e con Israele, e Tsahal non ha ancora autorizzato il passaggio di una colonna di aiuti umanitari che da giorni resta in attesa. La mancanza di generi di prima necessità colpisce soprattutto la popolazione civile, come dice questo abitante di Gaza. “Non c‘è gas, non c‘è kerosene, negli ultimi due giorni siamo rimasti senza corrente. Abbiamo preparato l’impasto per il pane ma non possiamo cuocerlo per mancanza di energia”. Nei giorni scorsi Hamas aveva proclamato una tregua unilaterale di 24 ore per permettere il passaggio degli aiuti alla popolazione, ma in seguito allo scoppio di altre violenze, Israele ha di nuovo chiuso la frontiera.