ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Una nave tedesca nell'Oceano Indiano. Pattuglierà le acque contro la minaccia dei pirati

Lettura in corso:

Una nave tedesca nell'Oceano Indiano. Pattuglierà le acque contro la minaccia dei pirati

Dimensioni di testo Aa Aa

La Germania interpreta la missione antipirateria della propria marina militare davanti alle coste della Somalia come una operazione bellica sostenuta da un ampio mandato.

Lo ha detto il ministero della Difesa tedesco Franz Josef Jung, in visita a Gibuti, alla vigilia della partenza per la zona delle operazioni di una fregata con 1400 marinai a bordo. Nelle acque del Corno d’Africa dall’8 dicembre è in corso l’operazione Atalanta, sotto comando britannico, che conta sei navi da guerra e tre aerei ricognitori. Il fenomeno della pirateria in questa zona dell’Oceano Indiano preoccupa gli armatori. Nel solo 2008 gli assalti ai cargo hanno fruttato ai malviventi oltre 30 milioni di dollari di riscatti. Tra le altre imbarcazioni resta ancora in mano ai pirati la superpetroliera saudita sequestrata a novembre con due milioni di barili di greggio. Ai pattugliamenti anti-pirati parteciperanno anche tre navi della marina militare cinese, salpate nei giorni scorsi dalla base di Hainan. Anche la Svizzera, sotto la cui bandiera navigano decine di navi, è pronta a collaborare con il proprio esercito alle attività di prevenzione.