ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Golpe in Guinea dopo la morte di Conté, Presidente-dittatore

Lettura in corso:

Golpe in Guinea dopo la morte di Conté, Presidente-dittatore

Dimensioni di testo Aa Aa

La Guinea schiava di un eterno ritorno. Poche ore dopo la morte del Presidente-dittatore Lansana Conté, l’esercito ha preso il potere con un colpo di Stato. A distanza di 24 anni la storia si ripete identica. E’ così – con un putsch militare – che Conté era andato al potere nel 1984, una settimana dopo la morte del primo Presidente della Guinea indipendente, Ahmed Sékou Touré.

Gravemente malato, il Capo di Stato africano non appariva in pubblico da anni. Le forze armate hanno letto questa mattina un comunicato che annuncia la dissoluzione del governo, delle istituzioni e la sospensione della Costituzione. Il decesso di Conté – avvenuto ieri sera – e il golpe dell’esercito non sembrano al momento gettare i presupposti per un miglioramento delle condizioni del Paese devastato dalla corruzione. La Guinea figura fra gli Stati più poveri al mondo nonostante le ricchezze del sottosuolo. Il 53% della popolazione vive al di sotto della soglia di povertà.