ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

La Grecia brucia, per il tredicesimo giorno consecutivo

Lettura in corso:

La Grecia brucia, per il tredicesimo giorno consecutivo

Dimensioni di testo Aa Aa

Ancora scontri tra manifestanti e polizia nel centro di Atene, dove questo giovedì si erano radunate circa 7.000 persone, tra studenti e insegnanti, scese in piazza per protestare contro la morte del liceale ucciso da un poliziotto il 6 dicembre scorso. I dimostranti hanno lanciato bombe molotov e sassi contro le forze dell’ordine, che hanno risposto con lacrimogeni. I tafferugli hanno scatenato il panico tra i passanti impegnati nello shopping natalizio.

Circa le indagini invece è stato consegnato alla magistratura il rapporto balistico sul proiettile che ha ucciso il giovane. Il proiettile, recita il referto, era leggermente deformato, ciò dimostrerebbe che ha toccato una superficie dura prima di colpire il ragazzo al petto. Un colpo di rimbalzo dunque. Una lettura dei fatti diversa rispetto a quanto affermato dagli accusatori del poliziotto che ha sparato che hanno sempreraccontato come l’agente abbia mirato ad altezza d’uomo.

E sempre giovedì un altro giovane è stato ferito di striscio, stavolta al polso. Nuova benzina sul fuoco di proteste di cui non si intravede la fine.