ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

L'Ue dice no ai polli Usa al cloro

Lettura in corso:

L'Ue dice no ai polli Usa al cloro

Dimensioni di testo Aa Aa

Vade retro, Kentucky Fried Chicken. I polli americani non varcheranno le frontiere europee. L’hanno deciso a Bruxelles i ministri dell’agricoltura dell’Unione, quasi tutti contrari al sistema di disinfezione antibatterica usato negli Stati Uniti, dove il pollame viene immerso in una soluzione chimica contenente cloro.

Michel Barnier, nella sua veste di presidente di turno dell’Unione, ha insistito: “No, non si tratta di protezionismo. Non confondiamo la protezione con il protezionismo. Gli americani, i cinesi, e gli altri, devono abituarsi a vedere gli europei affermare non che il loro modello è migliore o superiore, ma che è diverso, e che noi, a questa differenza, ci teniamo”. A livello commerciale le conseguenze sono modeste, e la Commissione aveva cercato in un primo tempo di mediare chiedendo che il pollo al cloro americano fosse chiaramente etichettato in quanto tale. Ma gli esperti veterinari si sono opposti, subito seguiti dagli eurodeputati e dai governi dei Ventisette.